Come gestire lo stress e qualsiasi altra sfida in 3 passi con le neuro associazioni
Impara come funziona il cervello e rivolgilo a tuo favore

  “Il 98% di quello che fa il cervello è al di fuori del dominio della coscienza”.

Così afferma M.S. Gazzaniga, direttore del “Program in Cognitive Neuroscience” presso il Dormouth College, uno dei massimi neuroscienziati viventi.

 Cosa significa?

Significa che dobbiamo parlare di stress e condizionamenti neuro-associativi                            

Con neuro-associazione o condizionamento neuro-associativo o imprinting psicobiologico si intende lo stato d’animo associato ad un determinato stimolo.

 Input ambientali → Ricezione (visiva, auditiva, olfattiva, cinestesica) → Modulazione tramite esperienze, convinzioni, generalizzazioni, neuro associazioni ecc. Rappresentazione interna → Reazione fisiologica → Stato d'animo → Comportamento

 La risposta a tale stimolo è un determinato comportamento condizionato, associato a cambiamenti fisiologici dell’organismo, in base alle caratteristiche (tipo, intensità) del condizionamento stesso.

In parole povere significa che possiamo modificare le nostre esperienze, le nostre emozioni, allenandoci a cambiare il modo in cui sperimentiamo paura, ansia e altre emozioni spiacevoli.

Da questi studi sono nate infatti tutte le terapie e tecniche basate sui condizionamenti neuro associativi (cognitivo-comportamentale, Ipnosi moderna, terapia strategica, PNL ecc.), che mirano ad un ampliamento dei limiti della realtà creati da ognuno di noi e a una gestione volontaria delle neuro-associazioni.

 

Come gestire lo stress e qualsiasi altra sfida in 3 passi con le neuro associazioni

Puoi allenarti sfruttando il funzionamento del cervello

1. pratica almeno 10 minuti di respirazione diaframmatica, yoga, meditazione tutti i giorni per creare un nuovo set di possibilità all’interno del tuo repertorio di esperienze

2. associa ad un’esperienza stressogena, una risposta positiva, allungando il respiro, sciogliendo il corpo, immaginando un ricordo positivo

3. riconosci come la carica stressante dello stimolo venga diminuita o annullata dalla nuova neuro associazione

Una volta appreso il modello, puoi portarlo ad ogni tipo di stimolo ed esperienza difficile che stai affrontando

Suggerisco di cominciare con sfide moderate o basse, così da associare alla tecnica il successo e proseguire solo successivamente con difficoltà più elevate.

Lo so, spiegato in questo modo sembra semplice… Il punto è avere la costanza di associare esperienze positive e mantenere una pratica regolare che aiuti il sistema a rafforzare questa nuova direzione.

 

Prova e fammi sapere se riesci o hai difficoltà

 

Bibliografia:

Gazzaniga, Ivry, Mangun (2015) Neuroscienze cognitive. Zanichelli