Meditazione della luna piena

 meditazione-della-luna-piena

Come sfruttare al meglio questo momento per lasciare andare paure e rigenerarsi

Il plenilunio è la fase della Luna durante la quale l’emisfero lunare illuminato dal Sole è interamente visibile dalla Terra. Questo succede perché la posizione del satellite è opposta a quella del Sole rispetto alla Terra. In questo modo la Luna risulta visibile per l’intera notte.

Nella storia delle tradizioni spirituali e esoteriche, questo evento celeste è stato individuato come il momento più importante per concentrarsi sulla propria interiorità.

Si racconta infatti che molti maestri abbiano raggiunto la massima espressione della realizzazione interiore durante un giorno di luna piena.

Una ricerca dell’Università di Basilea, Svizzera, indica che la luna ha una grande influenza sulla percezione del sonno, la quale può essere soggettiva od oggettiva, in base al ciclo lunare. Durante i giorni più prossimi alla luna piena, ad esempio, l’attività cerebrale collegata al sonno profondo si riduce del 30%, si impiega più tempo a prendere sonno e si dorme meno.

Durante la fase di luna piena, si “sveglia” il lato istintivo dell’essere umano (per questo motivo, secondo le credenze popolari, con la luna piena appaiono i licantropi). Il corpo è più soggetto a trattenere i liquidi e tende a gonfiarsi di più. È necessario fare attenzione a quello che si beve o che si mangia.

Le sensazioni, le emozioni ed i sentimenti saranno a “fior di pelle” e possono presentarsi disturbi psicosomatici, aumentare le alterazioni del sonno, quindi soffrire di insonnia, incubi o sogni più vividi, reali ed intensi.

L’ipotesi è che la luna rappresenti l’inconscio, la parte di noi stessi che non conosciamo, che abbiamo represso e che influenza la nostra vita in maniera ancestrale.

Durante la luna piena, in cui il disco celeste è completamente illuminato, possiamo vedere noi stessi nella nostra totalità, portando in luce tutte le nostre paure e il nostro potenziale.

 Ecco una tecnica per sfruttare a pieno questo momento propizio

 

Meditazione della luna piena

Dedichiamo 1 h a portare in luce il nostro potenziale e ad accettare le parti oscure di noi stessi.

1.      Movimento

Partiamo con un riscaldamento corporeo in cui contattare i sensi e tornare al momento presente

 2.      Humming

Emettiamo il suono Hum partendo dalla pancia, facendo virare tutto il petto

3.      Candela

Fissare una candela con lo sguardo sfocato, lasciando che i pensieri passino, focalizzandoci sulla luce della candela

4.      Lasciarsi andare

Accettare noi stessi, la nostra vita e il mondo, esprimendo il proprio potenziale

 

 

 

 

Bibliografia

Jiddu Krishnamurti (2016) Il libro della vita. Meditazioni quotidiane. Ed. Il punto d’incontro